Questa versione è stata realizzata dalla collaborazione dei seguenti siti www.joomlaitalia.com | www.joomla.it | www.jmovies.eu | www.luscarpa.eu | www.joomlahost.it |
Home
“PRRS tra diagnosi e vaccinazione: quale la sequenza vincente?”
Il Gruppo Veterinario Suinicolo mantovano in collaborazione con Zoetis ha organizzato il 25 Maggio un incontro dal titolo: 

“PRRS tra diagnosi e vaccinazione: quale la sequenza vincente?”

Relatori:    

Michele Drigo (Università degli Studi di Padova, Dipartimento di Medicina Animale, Produzioni e Salute (MAPS).

Paola Zanardelli (Area Technical Manager Swine presso Zoetis Inc.)

Per scaricare le relazioni vai nella sezione Incontri 2018

 

 

 
Taglio della coda, predisposto il Piano d’azione nazionale

NORMATIVA IN MERITO ALLA REGOLAMENTAZIONE DEL TAGLIO DELLA CODA

 Precise misure correttive

Il “Piano d’azione” italiano prevede uno sviluppo triennale in due fasi.
Fase 1, secondo semestre 2018:
a) valutazione del rischio da parte dell’allevatore con la collaborazione del veterinario aziendale, compilando la checklist e analizzando i sei predetti parametri per le fasi di svezzamento e ingrasso;
b) richiesta da parte dell’allevatore, se necessario, dell’autorizzazione al taglio della coda;
c) attività di formazione di allevatori e veterinari da parte del Centro di referenza nazionale benessere e autorità sanitarie regionali.
Fase 2, 2019 – 2020:
a) controllo del 50% dei siti di ingrasso, per anno, da parte dell’autorità sanitarie competenti;
b) sperimentazione dell’allevamento di alcuni gruppi di suini con coda intera (5-10% degli animali allevati?) da parte di ogni allevamento.

- Ministero della Salute (DIREZIONE GENERALE DELLA SANITA ANIMALE E DEL FARMACO VETERINARIO)

Piano  di  azione  nazionale  per  il  miglioramento  dell’applicazione  del  Decreto Legislativo 122/2011 (Direttiva 2008/120/CE) e del Decreto Legislativo 146/2001 (Direttiva 98/58/CE): misure particolari finalizzate alla prevenzione del ricorso al Taglio  delle  code  e  ad  assicurare  la  disponibilità  del  materiale  di  arricchimento Ambientale.

- CRITERI DI VALUTAZIONE DEL RISCHIO TAGLIO CODA

Checklist per la valutazione del rischio (SCHEDA)

- LINEE GUIDA PER LA PREVENZIONE DEL TAGLIO DELLA CODA NELL’ALLEVAMENTO SUINO DALLO SVEZZAMENTO ALL’INGRASSO

Istituto Zooprofilattico Sperimentale Lombardia ed Emilia Romagna - IZSLER Centro di Referenza Nazionale Benessere Animale - CReNBA e Ministero della Salute

- COMMISSIONE EUROPEA: RIDURRE LA NECESSITÀ DI TAGLIARE LA CODA

I fattori che possono determinare caudofagia, documento della Commissione europea, sulla base di alcuni pareri Efsa e delle conoscenze scientifiche, ha raggruppato i fattori che possono determinare la comparsa del comportamento anomalo della morsicatura della coda.

Per scaricare i documenti vai nella sezione Legislazione: PRINCIPALI DISPOSIZIONI

 

 

 
Valutazione delle attività per prevenire la morsicatura della coda

Il Gruppo Veterinario Suinicolo mantovano in collaborazione con Livisto ha organizzato Giovedì 26 Aprile un incontro dal titolo:  

“Valutazione delle attività per prevenire la morsicatura della coda ed evitarne il mozzamento di routine. Aspetti pratici e normativi.”

Relatori: 

Silvio Zavattini (Veterinario Libero Professionista)

Aggiornamenti normativi riguardo alla valutazione delle aziende: in corso di pubblicazione le nuove linee guida e una nuova check-list. 

Carlo Cerati (Medico Veterinario Gruppo Bompieri)

Aspetti pratici relativi alla gestione dei suini con coda integra. L’esperienza di una filiera mantovana. 

Gianmaria Veronesi (Veterinario Libero Professionista)

Esperienze di utilizzo di Piglyx Livisto in un allevamento problema.

 

Per scaricare le relazioni vai nella sezione Incontri 2018

 

 

 
Biosicurezza: caratteristiche, dinamiche e gestione del biofilm ambientale.

Il Gruppo Veterinario Suinicolo mantovano in collaborazione con Lallemand ha organizzato Venerdì 9 Febbraio un incontro dal titolo:  

“Biosicurezza: caratteristiche, dinamiche e gestione del biofilm ambientale.”

    Relatrice:  Julia Plateau (Product manager Lallemand)  

Lo studio del Biofilm batterico degli organismi unicellulari mostra due distinte modalità di comportamento. La prima è la familiare forma fluttuante, nella quale le cellule separate fluttuano o nuotano indipendentemente in un supporto liquido. La seconda è lo stato aggregato, in cui le cellule sono strettamente vincolate e fermamente attaccate l'una all'altra e anche, di solito, a una superficie solida. La relazione ha approfondito le caratteristiche del Biofilm ambientale e presentato un nuovo approccio per contrastare la sua presenza negli allevamenti suinicoli.

  logo_lallemand

 Per scaricare la relazione vai nella sezione INCONTRI 2018

 

 
NUOVI SCENARI DI FRONTE AL E.COLI VEROTOSSIGENICO

Il Gruppo Veterinario Suinicolo mantovano in collaborazione con Hipra ha organizzato il 25 Gennaio un incontro dal titolo:

“Nuovi scenari di fronte al E.Coli verotossigenico: antibiotici impossibili contro vaccini efficienti.”

Relatore:  Guillermo Ramís Vidal (Professore titolare del dipartimento di Produzione Animale, Facoltà di Veterinaria, Università di Murcia)

La Malattia degli edemi è un'enterotossiemia causata da alcuni ceppi di Escherichia coli provvisti di fattori di adesione che gli consentono di colonizzare l'intestino tenue e di produrre la verotossina 2e (VT2e). I ceppi di E.coli che producono verotossina (Verotoxin Producing E.coli VETEC) possiedono l'adesina fimbriale F18, considerando che i recettori dell'F18 non sono pienamente espressi nei suinetti al di sotto dei 20 giorni di età circa, la malattia degli edemi non insorgerà in sala parto. La relazione ha approfondito la descrizione della patologia indotta da E.coli verotossigeno nel contesto della riduzione dell'uso degli antibiotici.

hipra

   

Per scaricare la relazione vai nella sezione INCONTRI 2018

 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 Pross. > Fine >>

Risultati 11 - 20 di 72

Chi e' online